VIOLINO POPOLARE PER PRINCIPIANTI

Alberta Giannini è nata nel 1990 a Poggibonsi (SI) e attualmente risiede a Perugia, dove studia presso la facoltà di medicina e chirurgia della città e dove ha conseguito il diploma di decimo anno di violino con il massimo dei voti presso il conservatorio “F.Morlacchi”.


• Formazione musicale:

inizia a suonare il violino all’età di 5 anni con il metodo Suzuki e si avvicina fin da piccola alla musica tradizionale grazie all’influenza del padre, mandolinista originario di San Vito dei Normanni (BR). Nel 2003 si iscrive al conservatorio di Cagliari dove oltre allo studio dello strumento partecipa alle attività del coro di voci bianche del teatro lirico della città. Fra queste si ricorda la prima rappresentazione in Italia dell’opera lirica di Heinrich Marschner “Hans Heiling”, trasmessa in diretta da Rai Radio Tre nel corso della trasmissione Radiotre Suite.
Trasferitasi a Perugia continua a studiare musica presso il conservatorio “Morlacchi” con il docente F. Salterini e partecipa alle varie attività dell’accademia, fra le quale si menzionano: un’esibizione come solista in occasione del “Bach Festival 2012”, accompagnata da un complesso formato dal corpo docenti del conservatorio; la partecipazione al Festival dei due mondi 2013 di Spoleto con l’orchestra da camera degli allievi del conservatorio “Morgenrote”; un concerto a Montefalco per il festival Armonie D’Arte presso il Museo San Francesco, dove si esibisce con un complesso da camera e come solista; un concerto con l’Orchestra Internazionale di Roma presso la Basilica Santa Prassede in Roma nel Maggio 2013; un concerto in collaborazione con Luca Venturi e l’Orchestra giovanile da camera Giacomo Facco; la partecipazione al XXVI corso di interpretazione musicale a Norcia e alla 25esima edizione del Gubbio Summer Festival.
Al momento continua l’approfondimento della tecnica e del repertorio violinistico frequentando masterclass e corsi di perfezionamento con docenti quali Cristiano Rossi e Felice Cusano.


• Attività cameristica:

Dal 2013 inizia ad approfondire lo studio del repertorio cameristico sotto la guida del docente F. Pepicelli e vince l’audizione per la partecipazione al Festival dei due mondi di Spoleto all’interno della rassegna “concerti al chiostro”, dove si esibisce nel Luglio 2014, eseguendo il trio per violino violoncello e pianoforte di C.Debussy e il quartetto n 8 di D. Shostakovich.
Il quartetto di cui fa parte diviene poi una formazione stabile (“Quartetto Pavane”) e intraprende un’attività di studio e ricerca autonoma con l'intento di approfondire le proprie conoscenze e fare musica in modo aperto e informale. Oltre alla partecipazione al Festival dei due mondi 2014 il quartetto si esibisce in varie altre occasioni fra le quali: a Dicembre 2014 presso l’aula magna dell’Università per Stranieri di Perugia con un concerto a favore di Amnesty International; nel Giugno 2014 per il festival di musica contemporanea "l'invasione degli ultrasuoni" presso Palazzo della Penna e per il festival "l'Umbria che spacca" a San Francesco al prato a Perugia; nel Maggio 2014 per il festival del teatro di strada e del cirque nouveau "Alchemika" indetto dall'associazione Fiorivano le viole. Il quartetto si è inoltre occupato di curare gli intermezzi musicali in occasione dell'iniziativa "letture in Augusta, uomini che raccontano le donne", esibendosi in collaborazione con Claudio Carini presso la sala Binni nel Febbraio 2014.
Al momento oltre alle attività in quartetto Alberta continua a studiare trio, quartetto con pf e quintetto con il docente F.Pepicelli presso il conservatorio, e ha inoltre iniziato a collaborare con l’ensemble cameristico Orchestra Morlacchi.


Altre esperienze:

• Nel 2007 si è trasferita in Irlanda, andando a frequentare il quarto anno di liceo a Castleisland (Tralee), nel Kerry. In questo periodo oltre all’apprendimento della lingua ha occasione di venire a contatto con la vivissima realtà musicale del posto, partecipando sporadicamente a jam session di musica tradizionale. In quell’anno è inoltre iscritta alla Kerry School of Music and Performing Arts di Tralee, dove frequenta lezioni di fiddle tradizionale irlandese. Con l’orchestra della scuola si reca a Klàipeda, in Lituania, nel Marzo 2008.

• Si è occupata delle trascrizioni dei brani riportati nel volume “VOCI” di Fernando Giannini (Canti tradizionali dell’agro di San Vito dei Normanni dal repertorio di Titina Fasano e Lino Sabatelli) pubblicato da Kurumuny e ha partecipato alla incisione di alcune tracce del disco “Alla Banca” edito dall’associazione CESTA nel 2009 .

• Nel 2012-2013 fa parte del gruppo “Macaria Ensemble”, che nasce con l’intento di praticare e presentare musica popolare, nella sua forma tradizionale (non “contaminata”), esplorando principalmente il repertorio della Puglia (ma anche di altre regioni del Meridione), non solo con riguardo a pizziche e tarantelle (con un occhio alla filologia), ma anche riscoprendo valzer, mazurche, scottish, e altri brani tipici della tradizione “da barberia”, nonché canti polivocali.

• Nel 2013 ha iniziato le prime esperienze come didatta e al momento svolge l’attività d’insegnamento privatamente.